The Playtoy Orchestra

  • zona di rappresentanza: World management
  • management: Mario Giovanni Ingrassia
  • sito web personale
The Playtoy Orchestra

La Playtoy Orchestra, nata nel 2002, è la prima orchestra al mondo che suona attraverso l'utilizzo esclusivo di strumenti giocattolo Bontempi ed altri giocattoli in grado di emettere suoni. Questo dona alla band un'immagine ludica e umoristica oltre che una timbrica assolutamente originale.

La gran varietà degli strumentini a percussione di plastica e cartone e la stravaganza dei suoni delle tastiere, della fisarmonica e degli xilofonini non hanno sollevato equivoci indirizzando la band verso un genere brillante, strumentale, che esaltasse gli arrangiamenti, i suoni meravigliosi e le melodie e che potesse far presa su grandi e  piccini, su intenditori di musica e sugli ascoltatori più distratti: la Lounge Music.

Dunque colonne sonore di film, jingle pubblicitari di successo, le atmosfere esotiche del mambo e della bossa nova rappresentano l'armatura che sorregge il brillante repertorio della Playtoy Orchestra, un repertorio arricchito da cambi di ritmo, di fraseggi e stili repentini tali da aggredire piacevolmente il pubblico. La band, composta da 6-8 musicisti, unisce alla carica positiva del suo repertorio "Lounge" nuovi esperimenti ritagliati su alcune tra le più brillanti composizioni di musica classica: sarà cosi che dall'easy jazz si passerà alla Tarantella di Rossini, da Ennio Morricone al Rondò alla Turca di Mozart, da "Soul Bossa Nova" di Quincy Jones, alla Czardas di Vittorio Monti e ancora, Beethoven, Brahms e Johan Strauss in chiave easy listening. Il tutto con giocattoli dai suoni che faranno riscoprire quel mondo dell'infanzia, età dell'energia creativa, della fantasia e della libertà.

La Playtoy Orchestra ha calpestato i palcoscenici di tutto il mondo: dal Portogallo alla Tunisia, dalla Colombia alla Corea del sud, dal Lussemburgo all'Albania, dalla Francia, alla Polonia, alla Bulgaria.

La band ha "duettato" col Coro dell'Antoniano collaborando attivamente con lo Zecchino D'oro ed è stata invitata in molteplici trasmissioni televisive e radiofoniche Rai... Si anche in Radio... sebbene, come osserva Giancarlo Magalli, “ ascoltare la Playtoy Orchestra in radio è come guardare una spogliarellista per filodiffusione... Si perde il meglio”!.

Una performance da ascoltare e da vedere!